Il pane con il sole che splende tre volte

brezel classicoTra le varie leggende che raccontano della nascita del brezel, la più accreditata è quella che parla del panettiere di Bad Urach, suddito di Edoardo V.

La leggenda racconta proprio del rapporto tra i due, pare che il panettiere avesse commentato in modo poco carino la genealogia di Edoardo, il quale lo fece arrestare.

Il re, di buon umore, decise di dare una possibilità al panettiere: aveva a disposizione tre giorni per crerae un pane sul quale il sole splendesse tre volte, se non fosse riuscito nell’impresa, avrebbe pagato con la sua stessa vita.

Il panettiere lavorò per gorni all’impasto del pane, per la forma venne ispirato dalla moglie che lo guardava tenendo le braccia conserte.

Dopo ore e ore di lavoro, allo scadere dei tre giorni di grazia concessi, il panettiere di Bad Urach portò a termine il lavoro e si presentò al cospetto di Edoardo V.

Il re sollevò il pane e si accorse che il sole lo attraversava per tre volte come aveva richiesto.

Il panettiere fu salvo.