Archivio tag: brezel surgelati per bar

La tipicità della cucina tedesca

cucina tedesca

La cucina tedesca che oggi si può apprezzare in tutta la Germania nasce sotto il dominio prussiano. Nonostante gli ingredienti base come patate, carne, crauti e birra siano gli stessi, sul territorio esistono molte differenti tradizioni gastronomiche.

I tedeschi apprezzano molto il contrasto dolce/salato, infatti spesso le carni sono accompagnate da salse dolci a base di frutti.

I pranzi e le cene iniziano con una zuppa o una minestra di verdure – piselli o patate – o di carne. Qualche volta c’è l’antipasto che tra le portate ha l’insalata. Il re dei pasti è il piatto di carne o pesce, servito con almeno due contorni di verdura a base di piselli, patate, crauti, fagioli e barbabietole.

La birra è senza ombra di dubbio la bevanda preferita, seguita dai preparati a base di succo di mela. Sulle tavole tedesche non manca mai il dessert che si presenta molto sostanzioso.

La colazione è preferibilmente salata, composta da pane e brezel con salsiccia e formaggio.

Lo sapevi che?

Secondo un’antichissima lpretzel-59084_1280eggenda tedesca il brezel fu inventato da un panetterie della corte di Eberardo V. Al panettiere, in seguito ad un’offesa recata al duca, fu richiesto di creare una pagnotta che fosse in grado di riflettere e far brillare i raggi del sole tre volte. Dopo 48 ore di disperati tentativi il panettiere, a corto di idee, si ispirò alla moglie che a braccia incrociate lo rimproverava per la propria sfrontatezza. I tipici cristalli di sale grosso che sormontano la superficie scura, lucida e croccante riuscirono a convincere il duca e il panettiere riuscì a salvarsi.

Il pane della Preistoria

paneDagli scavi archeologici è emerso che già l’uomo delle caverne prepararva e mangiava il pane.

Già nella preistoria si coltivavano i cereali. Le donne delle tribù raccoglievano i semi e li frantumavano con delle pietre.

La polvere ottenuta veniva lavorata con dell’acqua e poi cotta. Si otteneva un prodotto non lievitato, diverso dal pane che noi conosciamo e più simile ad una piadina.