Archivio tag: brioches per bar

Prodotti consigliati

croissant promo ristopiù

Prodotti consigliati da Ristopiù Lombardia.

All’acquiasto di queste due referenze GRATIS per te CROISSANT CAPPUCCINO

Crunchy Crema e nocciola

Chiocciola zucchero e crema

Come preparare l’INTRECCIO ELITE PERA & CIOCCOLATO

brioches

Ecco come preparare al meglio nel vostro bar la buonissima brioche intreccio elite con ripieno di polpa e cubetti di pera e cioccolato gusto nocciola, spolverata con zucchero a velo che a cottura avvenuta dona un colore dorato.

Disporre il prodotto congelato sulla teglia ed introdurlo in forno preriscaldato. Cottura direttamente in forno a temperatura + 180° per circa 18 minuti (forno tradizionale) oppure a 170-180 °c per 18-20 minuti in forno ventilato.

Servitela ai vostri clienti e buona colazione!

I Cantucci Toscani ottengono l’Igp

cantucci toscani briochesUn altro pezzo miliare della cultura culinaria italiana ottiene la certificazione Igp, si tratta dei buonissimi biscottini toscani che accompagnano il vinsanto: i Cantucci o Cantuccini.

Per la regione si tratta del 29° prodotto ad ottenere Il tanto ambito riconoscimento, che a tutti gli effetti da ora ne sancisce l’unicità della ricetta, con un conseguente vantaggio per qualità del prodotto toscano e per le aziende produttrici. Ciò si traduce in precisi standard per mandorle, burro, uova e miele per il terzo biscotto più conosciuto al mondo.

Si tratta di una grande opportunità per il mercato italiano che vede riconosciuta sul territorio e soprattutto all’estero un’altra delle sue unicità. È una vera e propria opportunità per le imprese toscane se si pensa che i Cantucci hanno un fatturato annuo di 35 milioni di euro con un export del 37%.

Un buongiorno col sorriso

Lo sapevate che anche in passato le brioches erano considerate un bene primario? Non fu forse la regina Maria Antonietta a rispondere al popolo affamato: se non hanno pane, che mangino brioches!??Senza titolo

Croissant e brioches al carbone vegetale

Quella che ai più può sembrare solamente l’ennesima moda alimentare, in realtà contiene una novità assoluta.

Stiamo parlando dei croissant al carbone vegetale, quei simpatici cornetti dal particolare colore nero, nel cui impasto viene aggiunta una farina fatta appunto con carbone vegetale.

Sembra proprio che questi croissants e brioches contengano tutte le proprietà del carbone vegetale, in particolare siano molto più digeribili dei tradizionali.

carbone vegetale

Il carbone vegetale, come molti probabilmente sanno, è un integratore del tutto naturale, utilizzato per i disturbi dell’apparato digerente. Ha la capacità di assorbire i gas prodotti durante il processo digestivo, allevia il senso di pesantezza e riduce il gonfiore intestinale. Insomma, si tratta di un vero toccasana per chi è soggetto a questo tipo di disturbi e, in egual maniera, sembra che brioches e croissants acquistino le proprietà della particolare farina.

Inoltre anche l’estetica vuole la sua parte, infatti, i croissants e le brioches nere sono utilizzati per abbinamenti con farciture dai colori più svariati, pensiamo all’effetto candido della crema al latte su una sfoglia completamente nera!

La digeribilità di croissants e brioches

croissantsCapita spesso di mangiare ottime brioches o croissants che si dimostrano poco digeribili, le mangiamo alle 9.00 del mattino e fino all’ora di pranzo le abbiamo sullo stomaco. Questo spiacevole inconveniente accade a causa delle materie prime utilizzate e soprattutto a causa del lievito. Quelle fatte con pasta madre a lievitazione naturale, solitamente quelle che surgelate che troviamo nei bar, sono fatte con questo lievito e quindi più digeribili.

Un cornetto per un sorriso

croissant cremaEcco una simpatica barzelletta per la prima colazione:

Un tipo al bar chiede quanto costa un caffe

– “1200 lire.” risponde il barista.

– “E’ un cornetto?” chiede di nuovo

-“1000 lire”

– “E le briciole di un cornetto?”

– “Niente” conclude il barista

-“Bene, allora me ne sbricioli tre!”

Pan de Muerto brioches particolari

briochesOgni cultura ha la sua tradizione e anche in Messico esistono dei dolci particolari che si preparano in occasione delle festività dei morti: il Pan de Muerto.

Si tratta di una briohe molto simile ad un panino dolce, la sua forma tondeggiante e con una protuberanza in cima, dovrebbe rappresentare delle ossa e una testa. Anche se in apparenza la descrizione potrebbe dare una brutta impressione, in realtà la brioche non ha nessun aspetto macabro ed è molto buona e apprezzata dai messicani.

La brioche Pan de Muerto è ottimo a colazione, inzuppata nel latte caldo!

L’origine della colazione

colazioneLa parola colazione ha una possibile duplice origine, infatti deriverebbe sia da collatiònem, participio passato di cònfero – contribuire, sia da colàtio – cosa colata (brodo o zuppa).

Con il primo termine riporta al concetto di cena fatta da persone, dove ognuno conferisce la sua parte.

Secondo la tradizione collationes sarebbe anche il titolo di una raccolta d’interviste fatta da Giovanni Cassiano, nel quale si ritrovano le regole del primo monachesimo cristiano anche quelle che rigurdano il primo convitto del mattino.