Archivio tag: croissant congelati

Expo Food Day e Academy Colazioni

colazione perfetta academy

In arrivo per gli addetti alla ristorazione l’imperdibile appuntamento con Expo Food Open Day

Ristopiù Lombardia: tre giorni per scoprire quanto di meglio sul settore Horeca.

In aprtiolcare Domenica 29 maggio dalla ore 09:00 alle ore 11: ci sarà l’Academy Colazione Perfetta e Espresso Eccellente. Un team di esperti mostrerà ai partecipanti le novità per le colazioni, croissant, brioches e insegnerà il metodo migliore per preparare l’espresso.

 

Come preparare l’INTRECCIO ELITE PERA & CIOCCOLATO

brioches

Ecco come preparare al meglio nel vostro bar la buonissima brioche intreccio elite con ripieno di polpa e cubetti di pera e cioccolato gusto nocciola, spolverata con zucchero a velo che a cottura avvenuta dona un colore dorato.

Disporre il prodotto congelato sulla teglia ed introdurlo in forno preriscaldato. Cottura direttamente in forno a temperatura + 180° per circa 18 minuti (forno tradizionale) oppure a 170-180 °c per 18-20 minuti in forno ventilato.

Servitela ai vostri clienti e buona colazione!

Un buongiorno al pistacchio

Per iniziare la giornata al meglio ci vuole proprio un buon cornetto con un delizioso cuore al pistacchio!

croissant pistacchio

I croissant Alemagna sono così buoni perché sono fatti con un impasto “lievito madre” che contiene una microflora di batteri lattici e lieviti.

croissant pistacchio

Viene preparato mediante un particolare processo di lievitazione di 36 ore, così il prodotto ottiene le sue inconfondibili caratteristiche: profumo, fragranza, sofficità e morbidezza.

 

I croissant vegetali di Roberta

grano saracenoFare pasticceria salutista è possibile e le creazioni di Roberta Pezzella ne sono un esempio.

Roberta è una giovane pasticciera con alle spalle una gande esperienza maturata accanto a grani maestri come Rolando Morandin, Gabriele Bonci e Heinz Beck.

Nel suo laboratorio accanto agli ingredienti tradizionali come burro e latte, troviamo farine macinate a pietra con l’aggiunta di germinato di grano saraceno, che a suo dire danno il tocco in più. Secondo Roberta la pasticceria che si apre al vegetale è il futuro.

Alla base delle sue opera culinarie troviamo burro di cacao crudo, zucchero di cocco e lecitina di soia per emulsionare.

I croissant vegetali di Roberta sono sempre molto apprezzati, poco importa se costano un po’ di più. Piacciono perché sono più grandi e soprattutto perché hanno una crosta croccante e sottile, un sapore che fa invidia ai croissant francesi, merito dell’alveolatura della sfoglia. Pensate che, a parte la primissima qualità delle materie prime, anche la preparazione è degna di nota: l’impasto deve rigorosamente riposare una notte intera a 4 grandi.

Il termine croissant vegetali e non vegani è stato scelto volutamente da Roberta perché la base della sua pasticceria è il germinato di grano saraceno, che dona ai dolci un sapore particolare e molto gradevole.

I Cantucci Toscani ottengono l’Igp

cantucci toscani briochesUn altro pezzo miliare della cultura culinaria italiana ottiene la certificazione Igp, si tratta dei buonissimi biscottini toscani che accompagnano il vinsanto: i Cantucci o Cantuccini.

Per la regione si tratta del 29° prodotto ad ottenere Il tanto ambito riconoscimento, che a tutti gli effetti da ora ne sancisce l’unicità della ricetta, con un conseguente vantaggio per qualità del prodotto toscano e per le aziende produttrici. Ciò si traduce in precisi standard per mandorle, burro, uova e miele per il terzo biscotto più conosciuto al mondo.

Si tratta di una grande opportunità per il mercato italiano che vede riconosciuta sul territorio e soprattutto all’estero un’altra delle sue unicità. È una vera e propria opportunità per le imprese toscane se si pensa che i Cantucci hanno un fatturato annuo di 35 milioni di euro con un export del 37%.

Croissant salato con uovo e salmone

croissant a colazioneOggi vogliamo proporvi un’alternativa salata per presentare i croissants ai vostri clienti. Servono alcuni ingredienti:

  • Croissant vuoto salato
  • Salmone a fette
  • Uovo sodo
  • Lattuga
  • Pomodoro a fettine
  • Maionese

Il procedimento di preparazione è davvero semplice. Basta tagliare in due il croissant e su una di esse disporre alcune foglie d’insalata e il pomodoro. Intanto sull’altra metà spalmate uno strato di maionese. Prima di richiudere il tutto aggiungete l’uovo sodo e il salmone, con uno stuzzicadenti per spiedini infilzate il croissant per renderlo più compatto e servitelo ai vostri clienti!

Il pan brioche al miele

pan briocheIl pan brioche è un alimento molto buono e versatile che ben si sposa sia con il dolce sia con il salato. Si tratta di un pane soffice leggermente dolciastro e aromatizzato al miele, lo si può mangiare a fette con una spalmata di burro e marmellata, oppure con formaggi e salumi speziati come la finocchiona toscana. Con il pan bioche si possono creare delle ottime tartine per il brunch o per l’aperitivo con gli amici.

La digeribilità di croissants e brioches

croissantsCapita spesso di mangiare ottime brioches o croissants che si dimostrano poco digeribili, le mangiamo alle 9.00 del mattino e fino all’ora di pranzo le abbiamo sullo stomaco. Questo spiacevole inconveniente accade a causa delle materie prime utilizzate e soprattutto a causa del lievito. Quelle fatte con pasta madre a lievitazione naturale, solitamente quelle che surgelate che troviamo nei bar, sono fatte con questo lievito e quindi più digeribili.

Il latte evaporato in croissant e brioches

croissant e briochesIn alcune ricette per preparare l’impasto di brioches è croissant si usa il latte evaporato, con il proposito di rendere il prodotto finale più morbido.

Il latte evaporato  una specie di latte condensato, ma meno dolce – poiché non vengono aggiunti zuccheri – e più semplice da preparare anche a casa. Il latte evaporato ha un contenuto lipidico inferiore rispetto a quello intero o alla crema di latte, quindi più adatto alla preparazione di ricette con meno grassi.

Il latte evaporato si ottiene semplicemente facendo scaldare il liquido fino a ridurlo del 60% con l’evaporazione dell’acqua stessa che contiene.

Ristopiù Lombardia ristopiulombardia.ursamajorgroup.org

Brioches a pasta danese

croissant nocciola e cioccolatoPer preparare i croissant e la pasta danese si usano gli stessi ingredienti (a parte l’aggiunta di aromi nella seconda), quello che cambia è la quantità. Nella pasta danese, infatti, si usa circa il doppio dello zucchero, del burro e delle uova nella prima parte di lavorazione, al contrario nella laminazione si usa la metà del burro -1 kg circa su 3,5 kg di impasto.

Dopo la cottura in forno le brioches con pasta danese sono meno croccanti dei croissants ma più morbide, con un sapore di burro più delicato.

Le forme cambiano, il croissant ha il caratteristico aspetto di una mezza luna, mentre la pasta danese è ottima per realizzare fagottini, scrigni farciti e molte altre forme fantasiose.