Archivio tag: gelati motta per bar

Il sacchetto delle delizie con i Gelati Motta

sacchetto delle delizie motta

Oggi vi proponiamo una interessante ricetta ideata dai maestri gelatieri Motta, si tratta del sacchetto delle delizie.

Vi occorrono:

1 vaschetta di gelato Motta alla panna o alla fragola (potete anche usaren metà di uno e metà dell’altro)
4 fette di pan brioches
1sacchetto di marshmallows
1 confezione di pasta di zucchero
Topping alla fragola
150g di fragole
3 cucchiai di miele di fiori d’arancio
Zucchero a velo

Ecco la preparazione:

tagliamo a pezzettoni metà delle fragole e mettiamole in padella con il miele, le lasciamo saltare per qualche minuto e le facciamo freddare.

Stemperiamo il topping alla fragola con un po’ di acqua facendone una bagna che passeremo sulle fette di pan brioches, precedentemente private della crosta.

Creiamo delle palline di gelato con il pallinatore e le andremo a posizionare sulle fette di pan brioches insieme alle fragole saltate e ai pezzetti di marshmallow, Facciamo riposare l tutto nel congelatore.

Intanto, con l’aiuto del mattarello e con una spolverata di zucchero a velo, tiriamo la pasta di zucchero e ritagliamo una striscia alta 8-9 cm e lunga circa 24 cm.

Avvolgiamo la striscia intorno alla composizione di frutta, gelato e pan brioches che abbiamo recuperato dal congelatore, sigilliamo i lembi e arrotoliamo il bordo per dargli l’aspetto di un sacchetto aperto.

Posizioniamo il nostro dessert quasi terminato in un piatto e lo decoriamo con i marshmallows e le fragole che abbiamo lasciato da parte.

Sia che lo serviate al bar, sia che lo mangiate in famiglia…buon gelato a tutti!

Arriva maxibon 360°

maxibon 360

 

Arriva la novità maxibon per l’estate 2016…maxibon 360°!

Il nuovo biscotto con gelato stracciatella e cacao arricchito da quattro cuori di gustoso sciroppo al cioccolato.

Tutto il gusto di maxibon nel nuovo formato tondo!

Informazioni prodotto

Ingredienti: farina di frumento , latte scremato reidratato, zucchero, acqua, sciroppo di glucosio, oli vegetali (palma, cocco), siero di latte in polvere, cacao 2%, maltodestrine (fibre), cacao magro 1%, pasta di cacao, sciroppo di glucosiofruttosio, sale, amido modificato, agenti lievitanti (carbonati di sodio), zucchero caramellizzato, emulsionante (mono- e digliceridi degli acidi grassi, lecitine di soia), addensanti (gomma di guar, farina di semi di carrube, carragenina , alghe euchema trasformate), burro di cacao, estratto di malto d’orzo , aromi naturali, correttori di acidità (acido citrico). Può contenere uova, frutta a guscio.

Conservare a -18°C

Maxibon Motta con Stefano Accorsi

Facciamo un tuffo nel passato con un giovanissimo Stefano Accorsi e l’inconfondibile Maxibon Motta. “Perché due gusti is meglio che one!”

 

Il fenomeno Violetta colpisce ancora

gelato e bambiniChi non conosce il “Fenomeno Violetta”? Sicuramente chi ha una figlia adolescente, sa esattamente di cosa stiamo parlando. Si tratta di un tormentone che ha origine da una serie televisiva incentrata proprio sulla vita della teenager Violetta, che nel giro di poco tempo ha incantato milioni di ragazzine. I gadget sulla serie si sprecando: astucci, penne, magliette, materiale scolastico in genere, ma anche vestiti, arredi per le camerette e chi più ne ha più ne metta, tutti rigorosamente griffati Violetta; la novità assoluta arriva dalla mente di un fantasioso gelatiere che si è inventato il gelato al gusto Violetta: color lilla, sapore caramella con brillantini e stelline dorate … il successo è assicurato!

Gelato a colazione!

gelatoPer chi ama la colazione sempre e comunque, dei gelatieri si sono inventati il gelato gusto colazione. Nato nel The Ice Cream store di Rehoboth nel Delawere (U.S.A), si tratta di una crema alla vaniglia, con aggiunta di sciroppo d’acero e pezzetti di bacon croccante.

Differenza tra gelato alla soia e gelato tradizionale

gelato mottaCi domandiamo spesso se esista realmente una differenza in termini nutrizionali tra gelato tradizionale e gelato alla soia, se sia meglio consumare uno o l’altro. La verità è che il gelato alla soia non è più salutare, ha semplicemente un gusto differente. Quindi i gelati sono da valutare al palato, potreste preferire un gelato piuttosto che l’altro solo per il suo sapore.

Per chi deve seguire una dieta povera di colesterolo, il gelato alla soia potrebbe essere una valida alternativa, anche se quello fatto con ingredienti tradizionali non è comunque un alimento carico di questa componente e, se assunto con moderazione, può essere mangiato da grandi e piccini.

Da Jesolo arriva il gelato allo Spritz

gelato allo SpritzPromette di essere il tormento della prossima estate: direttamente da Jesolo arriva il gelato allo Spritz e non sorprende che possa prendere piede facilmente nella grande Milano, la città dell’aperitivo.

L’idea del gelato allo Spritz nasce a due giovani, Sara Sotgiu e Achille Vianello di 24 anni e 37 anni, che raccontano come sia stato difficile ottenere la miscela giusta di ingredienti perché, essendo la bevanda alcoolica, contiene zuccheri e questi fanno sciogliere il composto. Dopo quattro esperimenti, il gelato alcoolico allo Spritz è arrivato.

I ragazzi raccontano come il nuovo gelato piaccia ai giovani di Jesolo, tanto da averlo già eletto tendenza dell’estate. Ora non resta che aspettare di trovarlo nelle gelaterie di tutta Italia.

Gelato salato alla mozzarella di bufala e marmellata di pomodori

gelato allo yogurtQuesto piatto è particolarmente indicato per la stagione estiva, si tratta del gelato slato alla mozzarella di bufala con marmellata di pomodorini.

Per il gelato occorre:

  •  Latte intero 800 cl
  • Panna fresca 200 cl
  • Zucchero 200 g
  • Albumi d’uovo 5
  • Aromi (vaniglia) qb
  • Mozzarella di bufala 500 g

Unire tutti gli ingredienti e pastorizzare a 83° C. Versare il composto in formine, aggiungere la mozzarella di Bufala e abbattere la temperatura a -18°C.

Per la marmellata di pomodori che accompagna il gelato, servono:

  • pomodori maturi 500 g
  • Zucchero semolato 100 g
  • Glucosio 100 g
  • Buccia di arancia 6
  • Chiodo di garofano 1
  • Succo di limone 60 g

Tagliare a dadini i pomodori eliminando i semi e la polpa interna, mettere gli ingredienti in una pentola e cuocere per 15 minuti a fuoco vivace. Al termine aggiungere il succo di limone per addensare la marmellata.

Impattare la marmellata con il gelato e guarnire con olive e gocce di aceto balsamico