Archivio tag: prodotti surgelati

Arriva maxibon 360°

maxibon 360

 

Arriva la novità maxibon per l’estate 2016…maxibon 360°!

Il nuovo biscotto con gelato stracciatella e cacao arricchito da quattro cuori di gustoso sciroppo al cioccolato.

Tutto il gusto di maxibon nel nuovo formato tondo!

Informazioni prodotto

Ingredienti: farina di frumento , latte scremato reidratato, zucchero, acqua, sciroppo di glucosio, oli vegetali (palma, cocco), siero di latte in polvere, cacao 2%, maltodestrine (fibre), cacao magro 1%, pasta di cacao, sciroppo di glucosiofruttosio, sale, amido modificato, agenti lievitanti (carbonati di sodio), zucchero caramellizzato, emulsionante (mono- e digliceridi degli acidi grassi, lecitine di soia), addensanti (gomma di guar, farina di semi di carrube, carragenina , alghe euchema trasformate), burro di cacao, estratto di malto d’orzo , aromi naturali, correttori di acidità (acido citrico). Può contenere uova, frutta a guscio.

Conservare a -18°C

Gelati Motta senza glutine

gelati motta

Con la bella stagione alle porte arriva anche la voglia di gelato, ma per chi soffre di celiachia o ha qualche forma di intolleranza al glutine, può rappresentare un problema.

Da tempo nelle farmacie e nei negozi specializzati esistono gelati senza glutine apposta per celiaci, però i gusti sono molto limitati per non parlare del sapore.

Ultimamente anche le grandi marche si stanno muovendo per offrire alternative adatte a tutti, anche a chi segue un’alimentazione priva di glutine. Come nel caso dei Gelati Motta.

Secondo quando riportato sul sito Stecco Hello Kitty, la Coppa e lo stecco Spongebob, Mottarello, la Coppa Fiordilatte e la Coppa Spagnola La Cremeria, la Coppa dei Campioni, il Pirulo Tropical, il Pirulo Gelato e tutte le vaschette La Cremeria sarebbero adatte anche ai celiaci. Insomma di tratta di un bel passo avanti.

Tutti uniti per Gelatiamo

gelati

Unirsi, fare gruppo, spesso basta poco per dare nuova linfa ad un settore in stallo. Così nasce nel pesarese l’Associazione Gelatiamo composta da un gruppo di gelaterie che si sono unite per superare la crisi.

Secondo quanto dice Carlandrea Falcone, presidente della commissione consiliare Commercio e Turismo, l’Associazione Gelatiamo mira ad unire le eccellenze del territorio e utilizzare in modo costruttivo le esperienze che ogni componente ha maturato negli anni passati.

Le nuove idee vanno condivise e le riunioni di Gelatiamo sono il punto di partenza per confrontarsi e fare emergere le migliori, due esempi ne sono il gelato vegano e il gelato a km 0.

Uno dei prossimi progetti dell’Associazione è indire la festa del gelato per far conoscere tutte le possibili declinazioni del gelato come vera espressione artistica, con tanto di corsi professionali per avvicinare grandi e piccini all’antico mestiere del gelatiere.

Gelato Festival 2015: il capoluogo lombardo si riempie di dolcezza.

gelatoTra le parole qualità, freschezza e genuinità in Italia non possiamo che trovare anche la parola gelato.

Sarà appunto questo il tema del festival che si svolgerà  a Milano in piazza Castello sia dal 28 maggio al 7 giugno che dal 3 al 13 settembre.

L’esperienza del gusto per noi italiani è tra le più avvincenti e per questo motivo al festival saranno presenti centinaia di gelatieri che, per tutta la sua durata, potranno essere osservati  all’opera grazie ai laboratori a vista.

I protagonisti indiscussi di questo evento saranno i gusti originali e genuini. Alcuni esempi? Pomodoro pachino, bottarga e olio d’oliva. Sarà un’esperienza assolutamente da non sottovalutare.

Scegli il gelato e ti dirò chi sei

ghiacciolo mottaAnche la scelta del gelato pò darci spunti per indagare la personalità di ognuno. Il ghiacciolo ad esempio identifica una persona indipendente ma a tratti effimera, a cui piace gustare le cose immediatamente, lasciando le inutili attese ad altri.

I gelati di Alessandro Magno

alessandro magno e il gelatoDai ritrovamenti storici e dalle opere di grandi scrittori antichi è emerso che anche il leggendario condottiero macendone Alessandro Magno consumasse abitualmente il gelato, o quanto meno un antenato dell’odierno gelato.

Dopo ogni spostamento Alessandro Magno faceva scavare delle enormi buche nel terreno – le neviere – per la conservazione della neve pressata, che veniva accumulata durante le giornate fredde e consumata per refrigerarsi nei periodi più caldi. Era un ottimo espediente per dare un po’ di sollievo ai soldati che marciavano e combattevano per intere giornate e, secondo precisi rituali, questi momenti venivano alternati con altri in cui il riposo era assolutamente sacro.

Alessandro Magno era particolarmente ghiotto di succhi di frutta ghiacciati e durante i viaggi in India aveva imparato ad apprezzare un impasto di miele, frutta secca, spezie e neve, il gelato del tempo che veloci corriere portavano continuamente.

Il gelato tutto l’anno!

gelati motta per barFino a qualche anno fa era comune mangiare il gelato solo nella stagione estiva, ma con il passare del tempo, è diventata un’abitudine comune, comsumarlo tutto l’anno.

Ben il 74% degli italiani mangia gelato anche fuori dai mesi caldi: il 20% lo mangia 1 volta alla settimana, il 2%, lo fa per più di 4 volte.

Il dopo cena è il momento preferito per gustare questo dessert. Il 57% dei consumatori di gelato preferisce mangiarlo all’interno delle mura domestiche.