Archivio tag: bevanda energizzante

Ginseng e farmaci

fitoterapia ginseng

Degli effetti che il ginseng ha sull’organismo si sa ancora poco nonostante le innumerevoli ricerche condotte.

Si sa che stimola il metabolismo aiutando quindi a consumare i grassi; si sa che rinforza il sistema immunitario rendendo l’organismo più resistente all’attacco di agenti patogeni; si sa che tonifica sotto molteplici aspetti.

Secondo una recente ricerca il ginseng, assunto regolarmente e in quantità rilevanti, potrebbe interagire con altri farmaci, come nel caso del Warfarin un potente anticoagulante spesso assunto dagli anziani.

Lo studio è stato effettuato su un campione di giovani e sani adulti volontari, al quale è stato somministrato il Warfarin e il ginseng contemporaneamente per tre settimane consecutive. È emerso che la radice di ginseng ha diminuito i livelli del farmaco nel sangue con un conseguente depotenziamento della sua efficacia. La responsabilità è dei ginsenosidi, che aumentando l’attività dell’enzima epatico, porterebbe all’eliminazione della molecola del Warfarin.

Ciò non significa che bisogna demonizzare il ginseng e rinunciare a caffè o tisane, piuttosto bisognerebbe informare il proprio medico se si stanno seguendo delle fitoterapie nelle quali è impiegata anche la pianta del ginseng, per poter valutare se vi siano delle interazioni con altri farmaci. Come in tutte le cose, un consumo moderato non è dannoso.

Il ginseng vale oro

ginseng

Il ginseng è utilizzato da secoli come tonico e stimolante per l’organismo e fa parte della medicina tradizionale soprattutto in Cina, Corea, Giappone e Russia. Fin dai tempi antichi viene considerato un rimedio prezioso tanto che il suo prezzo veniva stimato al pari di quello dell’oro.

Aforisma della colazione

 

aforisma caffè

“Le giornate dovrebbero iniziare con un abbraccio, un bacio, una carezza e un caffè.
Perché la colazione deve essere abbondante.”
CHARLES M. SCHUL

La caffetteria format di punta dei bar italiani

caffetteriaArrivano i colossi americani nel mercato del caffè italiano, ma niente paura…l’espresso non teme rivali.

Dai danti rilasciati dalla Fipe – Federazione italiana pubblici esercizi –  all’ultimo Sigep di Rimini, riportano un quadro davvero interessante: ogni bar del Bel Paese, utilizza ogni giorno una media di 1,2 kg di caffè per servire 175 tazzine di espresso, cappuccino, e chi più ne ha più ne metta, applicando un prezzo medio (con riferimento la tazzina di espresso) di 0.96 centesimi di euro. Ne deriva un incasso giornaliero pari a 184 euro, che dimostra quanto il buon espresso italiano bevuto al bar non tema rivali.

Nel convegno organizzato dalla Fipe in collaborazione con l’Associazione Italiana Torrefattori si è parlato a trecentosessanta gradi della caffetteria, concludendo che pur restando il format di punta dei bar italiani, necessita di rilancio in termini di prodotto e di servizio. Ciò si tradurrebbe in un rinnovamento delle attrezzature e apparecchiature e in una maggiore qualificazione degli attori in gioco.

A tal proposito, altro dato importante riguarda gli operatori del settore – 363 mila – tra dipendenti e autonomi. Si stima che nel 2014 solamente il 18% delle richieste di personale delle imprese abbiano puntato sulla figura professionale del barista.

Tra gli ingredienti dei cocktail estivi: ginseng e caffè!

cocktail-387902_1280Inizia Agosto e finalmente anche gli ultimi lavoratori possono concedersi le meritate vacanze. Le temperature sono alte, la gola è secca e l’ambiente è leggermente diverso dall’ufficio con aria condizionata in cui siete rimasti relegati fino ad ora.

Tutto il vostro corpo vi spinge a idratarvi e in vacanza cosa c’è di meglio di un cocktail?

Attenzione a non cadere nelle trappole estive invisibili perché, anche se forse non ce ne accorgiamo, il nostro corpo risente del caldo e del sole.Evitiamo quindi cocktail troppo alcolici, che sicuramente non saremo in grado di reggere. Evitiamo anche quelli troppo zuccherati perché si sa, in costume, nessuno è perfetto. L’estate 2015 vedrà la rivincita dei cocktail naturali dove saranno i cocktail salutari e analcolici a prendere piede. Tra sapori nuovi e inaspettati ecco comparire sia il caffè che il ginseng. Con le loro proprietà antiossidanti  non solo faranno bene al tuo corpo ma ti doneranno una freschezza immediata che allevierà in parte la calura estiva.

Se il caldo dell’estate si fa sentire combattilo così!

caffeginsengProvare per credere: ecco una ricetta che risolleva gli animi e risveglia le menti che l’afa estiva cerca di annebbiare. Caffè shakerato al ginseng pronto in 5 minuti!

Ingredienti: 1 tazzina di caffè al ginseng, 5 cubetti di ghiaccio, 3 cucchiaini di zucchero.

Procedimento: mettere il ghiaccio e lo zucchero nello shaker, versate in seguito il caffè bollente. Chiudete lo shaker e avvolgetelo con un panno.

Shakerate il tutto e.. versate.

Più facile a farsi che a dirsi!

Caffè al ginseng e studenti: addio sonnolenza.

caffè ginsengE’ risaputo che nella stagione primaverile i temibili pollini sono in agguato e per chi soffre di allergie questo è causa di numerosi problemi.

La pollinosi è un’allergia con risvolti spesso fastidiosi e per questo motivo la maggior parte delle persone si sottopone all’utilizzo di antistaminici con relative controindicazioni. Son gli studenti i primi a lamentare effetti indesiderati quali sonnolenza e stanchezza che soprattutto nei periodi di esame, possono essere controproducenti.

In aiuto arrivano le piante medicinali, tra le quali spicca per gli innumerevoli benefici, il ginseng. La combinazione caffè e ginseng in modo particolare è considerato un efficace rimedio naturale contro le allergie e ottimo per l’attenzione.

Sostituire il caffè con caffè ginseng

espresso_caffè_ginsengIl caffè ci accompagna per gran parte della nostra giornata; lo beviamo al lavoro, lo beviamo a casa, lo beviamo anche quando siamo in viaggio. C’è chi però ne fa un abuso, consumando molte più delle tre tazzine massime consigliate al giorno e arrivando a berne una ogni due ore, magari accompagnate da una sigaretta. Un’abitudine molto dannosa per la salute, che rischia di portare insonnia, ipertensione, problemi digestivi e una serie infinita di disturbi. A questo proposito il caffè ginseng risulta molto utile perché, grazie alle proprietà della radice, l’effetto benefico e stimolante di una tazzina di caffè è prolungato, limitando la necessità di introdurre altra caffeina nell’organismo.

Il caffè ginseng ha anche un aroma piacevole che si unisce a quello già ampiamente apprezzato del caffè normale e dà anche benefici perché la famosa radice ginseng stimola la digestione, aiuta la circolazione sanguigna, rafforza le difese immunitarie e migliora le capacità di concentrazione.

Come si assaggia il caffè?

In questo video, Manuela Viloni, consigliere e docente Iiac (Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè), illustra come deve essere assaggiato un caffè quali caratteristiche tenere in considerazione già dal primo contatto visivo, per essere certi di assaporare un ottimo prodotto.

 

Ginseng siberiano o eleuterococco

ginseng energiaTra le tante tipologie di ginseng nel mondo ne esiste anche una specie proveniente dalla Russia: il ginseng siberiano.

Questa pianta ha molte proprietà benefiche, in particolare è ottima per combattere gli stati influenzali e le malattie infettive, aiuta l’organismo a ritrovare il giusto equilibrio. Inoltre è un ottimo alleato contro l’invecchiamento precoce e contro lo stress. Come a tutte le specie di ginseng gli sono riconosciute anche proprietà afrodisiache.

La radice del ginseng siberiano è legnosa e molto diversa dal quella carnosa del più conosciuto Panax Ginseng. L’eleuterococco (altro nome della pianta) ha anche caratteristiche chimiche, ben 35 costituenti diversi, che lo rendono unico nel suo genere.