La festa del Ringraziamento americana

 

prodotti americani

Nella storia la prima volta in cui si è festeggiato il Giorno del Ringraziamento – il Thanksgiving Day – fu nel 1578. Il merito è da attribuirsi a Martin Frobisher che, da poco approdato sulle coste del nuovo continente insieme ad un gruppo di avventurosi amici, decise di ringraziare Dio per aver vegliato sul lungo e periglioso viaggio. Molti nordamericani erroneamente pensano che il Giorno del Ringraziamento sia da riferirsi ai Padri Fondatori.

La bandiera americana più grande

pprodoti americaniLa più grande bandiera americana è lunga bn 16 metri per 23 ed è stata esposta nel camppo da football di Hoboken in New Jersy per i festeggiamenti del giorno dell’indipendenza

Il pomodoro prodotto americano tutto italiano

tomato-1145175-mMolti prodotti che oggi utilizziamo in cucina, per pepare ricette tutte italiane, in realtà arrivano da molto lontano e sono stati introdotti nel nostro Paese da Cristoforo Colombo dopo la scoperta dell’America. Dal 1492 gli scambi commerciali tra vecchio e nuovo continente sono stati numerosi e assai proficui, portando risorse inestimabili nelle cucine di molti nostri antenati. Non sempre i nuovi prodotti americani sono stati accolti positivamente, come nel caso del pomodoro: ritenuto inizialmente velenoso, veniva usato solo come ornamento per abbellire case e giardini. Chi l’avrebbe mai detto che quale secolo dopo sarebbe diventato uno dei simboli dell’Italia!

Dolci americani d’estate

dolci americaniUn consiglio per chi non vuole rinunciare ai dolci anche d’estate. Quando preparate una torta o un dolce al cucchiaio, servitelo ai vostri ospiti accompagnato da un po’ di gelato.

Otterrete un effetto scenico di sicuro impatto, rinfrescherete i commensali nella nelle calde serate d’agosto e otterrete delle varianti interessanti dei vostri dolci preferiti.

Il gelato sta benissimo con molti dolci americani come cupcakes, brownies, cheese cake, muffin e torte.

Aforisma sulle torte

torte americaneLa vita è come la ricetta per una torta. Se segui i soliti ingredienti farai la torta ma già saprai che gusto avrà, gli altri la assaggeranno, apprezzeranno ma dimenticheranno presto. Ci vuole sempre un pizzico di genialità in ogni ricetta per far si che essa non muoia con l’ultimo assaggio.

Carlo Peparello

I macarons americani: i whoopies

macarons americaniUn nuovo dolce sta prendendo piede negli Stati Uniti: i whoopies, due morbidi biscotti al cioccolato farciti con uno strato di crema bianca.

I dolci sono originari del New England e negli ultimi anni sono diventati il top dei salotti e delle feste americane, anche grazie al loro aspetto compatto e molto goloso, sono fatti per essere mangiati in un solo boccone. Di questi dolci americani esiste anche una variante fatta con le fragole chiamati whoppers, cioè girandole.

La somiglianza con i francesi macarons è evidente, ma si differenziano per due aspetti: i whoopies sono leggermente più grandi e hanno una crema dal sapore più intenso.

Alcuni dicono che i whoopies non siano altro che macarons adattati allo stile americano.

Pasta di zucchero americana

Uno degli elementi più utilizzati nella preparazione delle torte americane è sicuramente la pasta di zuccero, con la quale realizzare delle splendide decorazioni. La preparazione della pasta di zucchero è semplice e veloce