Archivio tag: pizza senza glutine

Corso Wellness con Ristopiù Lombardia

Scopri come soddisfare al meglio il tuo cliente celiaco, vegano e vegetariano

dalla colazione fino alla cena, passando per il pranzo.

Corso di preparazione e presentazione di prodotti per celiaci, vegani e vegetariani.

Vi aspettiamo a Varedo, presso la sede Ristopiù Lombardia via Monte Tre Croci.body body-1

Sempre più consumatori informati su ciò che si mangia

carne di pollo

Il consumatore è sempre più attento a ciò che consuma e sempre più sensibile al tema del benessere, questo emerge dai dati Nielsen: il 46% degli intervistati si informa costantemente sulla qualità dei prodotti e il 58% è assolutamente convinto che i problemi di salute e le malattie siano collegate all’alimentazione.

I dati non sorprendono se si pensa ai molteplici allarmi lanciati da organi competenti, come ciò che è accaduto qualche tempo fa per le carni, attaccate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Gli italiani si dicono disposti a pagare di più per avere prodotti di qualità e che non facciano male.

A questo proposito a risentirne è il comparto delle carni suine, a vantaggio degli Elaborati Avicoli che hanno avuto una crescita incessante, superando le 60.000 tonnellate di vendite in Distribuzione Moderna con un trend sull’anno precedente di +3.4%.

Al RistorExpo Pizza Acrobatica con Leone Coppola

Che sia senza glutine o tradizionale la pizza è un piacere a cui non si può rinunciare…guardate che evoluzioni sono capaci di fare questi bravissimi pizzaioli che hanno partecipato alla Fiera enogastronomica RistorExpo come ospiti di Ristopiù Lombardia.

I migliori pizzaioli d’Italia, sotto lo sguardo attento del Campione mondiale di pizza acrobatica Leone Coppola, si sono sfidati per aggiudicarsi l’ambito premio Una pizza per la vita – Trofeo Ristopiù 2016, il cui ricavato è stato devoluto a favore de Il Ponte del Sorriso Onlus.

Glutine modificato nelle farine

prodotti per celiaciAll’università di Foggia hanno scoperto un modo per rendere adatta ogni farina anche ai celiaci. Il segreto sta in un processo cui è sottoposta la granella prima della lavorazione, infatti pare che sia sufficiente sottoporla a lavaggio in acqua e successivo passaggio per pochi minuti al microonde prima della molitura.

Gli scienziati spiegano che in questo modo il glutine viene modificato a tal punto da non essere più riconosciuto dall’organismo, di conseguenza non si scatena alcun tipo di intolleranza. Le farine ottenute hanno le stesse caratteristiche delle farine normali, per quanto riguarda il sapore e la consistenze, ma una volta impastate il glutine prodotto non è riconoscibile dai chi soffre di celiachia.