Lo sapevi che: i wurstel

wurstel

Anche se comunemente li mangiamo, non tutti conoscono l’origine della parola Wurstel. Deriva dalla parola in tedesco standard, hochdeutsch, che suonerebbe Würstchen.

La tipologia più diffusa è quella viennese Wiener o Wiener Würstchen che, in altri paesi di cultura germanica, è conosciuta con nomi differenti, in Svizzera è chiamato Wienerli e in Austria Frankfurter.

Comunemente i wurstel sono preparati con carne di maiale, lavorata con acqua e aromi speciali (la cui quantità e tipologia fa parte della ricetta segreta di ogni produttore), ma negli ultimi anni si è assistito ad un boom di varianti fatte con carne di pollo e tacchino, per non parlare di quelli di soia che molto si allontanando dall’originale. Questi nuovi prodotti hanno un vasto mercato perché molto apprezzati in oriente, nei paesi di cultura mussulmana dove i wurstel di maiale sono severamente vietati.