Archivio tag: wurstel bavaresi

Lo sapevi che: i wurstel

wurstel

Anche se comunemente li mangiamo, non tutti conoscono l’origine della parola Wurstel. Deriva dalla parola in tedesco standard, hochdeutsch, che suonerebbe Würstchen.

La tipologia più diffusa è quella viennese Wiener o Wiener Würstchen che, in altri paesi di cultura germanica, è conosciuta con nomi differenti, in Svizzera è chiamato Wienerli e in Austria Frankfurter.

Comunemente i wurstel sono preparati con carne di maiale, lavorata con acqua e aromi speciali (la cui quantità e tipologia fa parte della ricetta segreta di ogni produttore), ma negli ultimi anni si è assistito ad un boom di varianti fatte con carne di pollo e tacchino, per non parlare di quelli di soia che molto si allontanando dall’originale. Questi nuovi prodotti hanno un vasto mercato perché molto apprezzati in oriente, nei paesi di cultura mussulmana dove i wurstel di maiale sono severamente vietati.

Ratisbona città da scoprire in Baviera

prodotti bavaresi

Ratisbona è una delle principali città della Baviera ed è patrimonio dell’Unesco grazie al suo passato medioevale che si riflette ancora nel suo aspetto.

Per conoscere appieno la città bisogna rivolgere l’attenzione alla cucina, in particolare alle specialità preparate nell’Antica cucina delle salsicce (Historische Wurstkuchl), ad esempio i salsicciotti di carne di maiale serviti con crauti e senape dolce fatti in casa. L’Historische Wurstkuchl è un’antica taverna con 850 di storia, che offre ai suoi ospiti una vista spettacolare del Danubio.

Per placare la sete la scelta migliore è la birra fredda, infatti, nel centro di Ratisbona esistono ben cinque fabbriche che ne producono a fiumi rigorosamente secondo le antiche ricette e in maniera artigianale.

Il Ponte di pietra, nel centro storico, è il posto ideale per sedersi e gustare la birra mentre si ammirano scorrere le acque del Danubio e il Duomo di San Pietro, oppure ci si può accomodare in uno dei cortili interni delle splendida città medioevale.